Category Archive News

ByAndrea Andreani

Riconoscimento Umanitario AIMO 2020 a World Medical Aid

L’Aimo, l’Associazione Italiana Medici Oculisti, ha consegnato un importante premio umanitario all’associazione World Medical Aid il Riconoscimento Umanitario AIMO 2020

Il nostro Vice-presidente Claudio Bondo interviene durante il congresso dopo l’assegnazione del premio Riconoscimento Umanitario AIMO 2020.

World Medical Aid ha ricevuto il premio per l’organizzazione di missioni sanitarie per la cura delle patologie degli #occhi nei Paesi in via di Sviluppo #Africa #Worldmedicalaid

Un ringraziamento al presidente dell’AIMO Dott. Menabuoni Luca e a tutto il consiglio direttivo per il prestigioso premio che ci è stato assegnato, ma soprattutto un doveroso ringraziamento a tutti i volontari che hanno permesso che ci hanno premesso di essere riconosciuti vincitori del premio grazie al loro impegno e la loro voglia di aiutare le persone e i bambini in difficoltà. 

Grazie e ancora grazie 

  • Riconoscimento Umanitario AIMO 2020 a World Medical Aid
  • Riconoscimento Umanitario AIMO 2020 a World Medical Aid
  • Riconoscimento Umanitario AIMO 2020 a World Medical Aid
ByAndrea Andreani

Donati defribillatori alla CRI di Tarquinia

La donazione dei due dispositivi salvavita resa possibile da un contributo di The Nando and Elsa Peretti Foundation

Tarquinia, 16 ottobre 2020 – World medical aid onlus odv ha donato due defibrillatori semiautomatici al Comitato di Tarquinia della Croce Rossa Italiana. La donazione è stata resa possibile grazie a un contributo di The Nando and Elsa Peretti Foundation. La cerimonia di consegna si è svolta il 16 ottobre. I due defibrillatori semiautomatici, dotati di una tecnologia di ultima generazione, sono in grado di guidare gli operatori durante tutte le fasi della rianimazione cardiopolmonare su un paziente in arresto cardiaco, sia in età adulta che pediatrica.

“Ringraziamo The Nando and Elsa Peretti Foundation per aver creduto nel nostro progetto e averlo finanziato – sottolinea il presidente di World medical aid Andrea Andreani -. La solidarietà si fa rete anche tra le associazioni di volontariato. La nostra è una onlus di oculisti, ortottisti e infermieri che opera principalmente in ambito internazionale, organizzando missioni sanitarie per la cura delle patologie agli occhi nei Paesi in via di sviluppo.

L’epidemia di coronavirus ha portato al blocco dei viaggi e alla rimodulazione del nostro impegno di volontari. Abbiamo quindi pensato di sostenere direttamente le fasce sociali più deboli del territorio, con raccolte di viveri, e di aiutare altre associazioni che sono in prima linea nel garantire assistenza in questa fase di emergenza, come il Comitato di Tarquinia della Cri. Infine, voglio citare Alessandro Benedetti, che ha collaborato nella presentazione del progetto”.

“Ringraziamo vivamente World medical aid, per aver pensato a noi, e The Nando and Elsa Peretti Foundation, per aver concesso il contributo – afferma la presidente del Comitato di Tarquinia della Cri Paola De Costanzo -.

 La donazione di questi due nuovi defibrillatori ci consente d’innalzare il livello tecnologico delle nostre strumentazioni, per garantire servizi di assistenza più efficaci in caso di necessità. Inoltre, i due dispositivi saranno molto utili per i corsi di formazione in ambito di primo soccorso, che svolgiamo per i nostri operatori e per i laici. Con World medical aid collaboreremo nei prossimi mesi per altri progetti, che mi auguro possano essere realizzati. Fare squadra tra associazioni è molto importante, per rafforzare la rete della solidarietà”. 

  • World medical aid dona due defibrillatori alla Cri di Tarquinia
  • World medical aid dona due defibrillatori alla Cri di Tarquinia
  • World medical aid dona due defibrillatori alla Cri di Tarquinia
  • World medical aid dona due defibrillatori alla Cri di Tarquinia
  • World medical aid dona due defibrillatori alla Cri di Tarquinia
ByAndrea Andreani

Kangula Meso il libro di World Medical Aid

Kangula Meso nuovo libro di World Medical Aid

L’associazione Wordl Medical Aid ha realizzare un libro per raccontare, attraverso una serie di foto, il viaggio che ogni volta viene vissuto per portare aiuto e supporto durante le missioni. 

Un libro che riesce a trasmettere la visione di paesaggi fantastici e di persone che esprimono tutta la loro gratitudine attraverso i loro sorrisi. 

Se lo comprate aiutate i medici volontari a fare cose meravigliose!
Siamo felicissimi di avere lavorato a questa meraviglia: foto e storie bellissime dall’Africa con i medici e gli infermieri volontari del World Medical Aid.
KANGULA MESO
Foto: Fabrizio Alessi
Editing e Grafica: Sarab Collective
Nahid Rezashateri, Gianluca Ceccarini
Testi: Angelo Deiana
Commissionato da: World Medical Aid

worldmedicalaid#documentaryphotography #ajeinpictures #aiutoumanitario#dottorisenzafrontiera#humanitarianaid#reportagespotlight#opensocietyfoundation#vicenews #cataractsurgery#doctorswithoutborders#emergency

fotostationTPS #aljazeera #photojournalism #aiutiamoilprossimo#visiterlafrique#lafrique#glaucoma#reportagespotlight#humanrights#dirittiumani

 

Kangula Meso
Kangula Meso

ByAndrea Andreani

Donati fondi per una postazione di audiologia ed elettrocardiografia

“Un ringraziamento da me e da parte dell’associazione alla “Compagnia teatrale Massimo Stendardi”, alla moglie Silvia e alla figlia Stefania, per aver devoluto parte del ricavato della rappresentazione teatrale in ricordo di Massimo a uno dei nostri progetti”.

Lo rivolge Claudio Bondi, volontario e vice presidente della onlus di Tarquinia World Medical Aid.

“I fondi sono stati usati per acquistare le strumentazioni per una postazione di audiologia ed elettrocardiografia per i bambini in Costa d’Avorio, dove siamo presenti nel centro sanitario gestito dalle suore Passioniste di San Paolo della Croce, ad Abidjan – prosegue -. Bambini audiolesi, che una volta effettuata la diagnosi, si vedranno applicare gratuitamente un apparecchio acustico per sentire di nuovo. Le attrezzature, con un collegamento informatico, saranno usate in telemedicina con specialisti italiani”.

Il vice presidente di World Medical Aid ricorda la figura di Massimo Stendardi: “Un grande uomo che ha dedicato la vita alla musica e alla batteria, che suonava in modo ineguagliabile. Una persona impegnata nel volontariato che aiutava come sapeva fare meglio: suonando per raccogliere fondi da destinare a varie associazioni, con il coinvolgimento di tanti amici musicisti. Massimo era quel che si usa dire “una bella persona”.

Sono felice di averlo conosciuto. La postazione di audiologia ed elettrocardiografia, che porterà il suo nome, sarà realizzata non appena la pandemia di coronavirus permetterà di riprendere le missioni sanitarie”.

ByAndrea Andreani

Donazione ferri chirurgici

World Medical Aid donazione ferri chirurgici al PaInf dell’ospedale di Tarquinia

 

A partire da mercoledì 1 luglio presso l’ospedale di Tarquinia sarà operativo il nuovo Punto di assistenza infermieristica, PaInf.
Il servizio, in una prima fase, sarà aperto alla cittadinanza il lunedì e il mercoledì, dalle ore 8 alle 13, con la possibilità, in base alla risposta e al bisogno di salute espressi dall’utenza, di estendere i giorni di apertura anche al venerdì.

Il progetto è stato realizzato senza utilizzare risorse aggiuntive e grazie alla donazione ferri chirurgici da parte dell’associazione umanitaria World Medical Aid di Tarquinia.

Il PaInf è un ambulatorio a gestione infermieristica dove è possibile effettuare diverse tipologie di prestazioni che vanno dalle medicazioni chirurgiche alla terapia iniettiva, dalla sostituzione di cateteri al monitoraggio della glicemia, fino a numerose altre prestazioni.
Nell’ambulatorio il personale infermieristico promuove, inoltre, processi di autocura, al fine di realizzare una partecipazione attiva e consapevole dell’utente alle scelte di natura assistenziale. 

In questo modo si migliorano l’accessibilità e la fruibilità ai servizi sanitari, si assicura la continuità assistenziale e si promuove l’attività di prevenzione e di educazione alla salute. Oltre a quello di Tarquinia, nella provincia di Viterbo sono attivi altri PaInf alla Cittadella della salute di Viterbo, presso l’ospedale di Acquapendente, a Piansano e all’ospedale di Ronciglione.

Alla struttura di Tarquinia si accede tramite richiesta, sul ricettario rosa regionale, del medico di famiglia e del pediatra di libera scelta. Con la ricetta il paziente può rivolgersi direttamente all’ambulatorio o prenotare un appuntamento con il coordinatore del Pronto soccorso, Claudio Bondi. Il numero telefonico per le prenotazioni, operativo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 14, è lo 0766 846236.

“Il servizio – commenta il direttore del Pronto soccorso dell’ospedale di Tarquinia, Daniele Angelini – favorisce una presa in carico adeguata e limita gli accessi inappropriati presso la nostra unità operativa. La continuità con la rete dell’emergenza, laddove ce ne fosse bisogno, è inoltre garantita dal personale infermieristico che è lo stesso che opera in Pronto soccorso. Infine, il progetto è stato realizzato senza utilizzare risorse aggiuntive e grazie all’associazione umanitaria World Medical Aid di Tarquinia che ha donato i ferri chirurgici che sono stati destinati all’attività dell’ambulatorio”.

Donazione ferri chirurgici

Donazione ferri chirurgici all’ospedale di tarquinia world medical aid

ByAndrea Andreani

Prossime Missioni

Comunicazione da parte del direttivo dell’associazione

A causa della situazione che sta interessando il nostro paese e il mondo intero al momento le nostre missioni sono sospese fino al ristabilirsi delle condizioni necessarie di sicurezze e logistiche che ne possano permettere il regolare svolgimento.

La situazione in continua evoluzione non ha permesso lo svolgimento della missione in programma ad Ayamè dal 20 al 30 marzo.

La nostra associazione vuole esprimere tutta la vicinanza ai colleghi e operatori che in questo momento sono impegnati nell’emergenza.

Di seguito saranno presente le date che erano state fissate in calendario ma che tutt’ora non sono confermate speriamo vivamente di poter riprendere il prima possibile.

Calendario prossime missioni di volontariato in Africa organizzate da World Medical Aid  previste per il 2020 sia per il centro di sanità di Abidjan che per l’ospedale di Ayamè sempre in Costa D’avorio.
Stiamo organizzando un ambulatorio di audiologia ed elettrocardiografia presso il  centro di sanità di Abidjan che partirà nel mese di marzo 2020.
Di seguito riportiamo il calendario delle missioni previste per l’anno 2020 tutti coloro che fossero interessati possono mettersi in contatto con l’associazione inviando una mail a: info@worldmedicalaid.org
Prossime missioni anno 2020 :

ABIDJAN    20/30 marzo   audiologia

ABIDJAN   maggio ambulatorio oculistico  (date da definire)

ABIDJAN   luglio  campo scuola per ragazzi  (date da definire)

AYAME’      luglio   chirurgia cataratta   (date da definire)

ABIDJAN   19/25 settembre chirurgia cataratta  

AYAME’      27 settembre  4 ottobre chirurgia cataratta

ByAndrea Andreani

Missione Costa d’Avorio 10- 20 gennaio 2020

Missione Costa d’Avorio 10 – 20  gennaio 2020

Missioni di volontariato nell’Hopital General de Ayamè.

Durante la missione di volontariato in Africa i nostri volontari hanno effettuato attività di ambulatorio e di chirurgia.

Partecipanti:

  • Dott. Vincenzo MITTICA (oculista)
  • Dott. Claudio BONDI (infermiere)

Durante il soggiorno sono state visitate 375 persone presso l’ambulatorio e effettuati 45 interventi oculistici di cataratta a persone con necessità visive.

ByAndrea Andreani

Giornata di screening a Tarquinia

Sono state 106 le persone visitate nella giornata di screening gratuito del glaucoma organizzata dall’associazione di volontariato World Medical Aid onlus il 26 gennaio, al centro anziani di Tarquinia, con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

“Un’iniziativa pensata e realizzata per la prevenzione dal glaucoma – sottolinea l’associazione -. La patologia non dà sintomi fino agli stadi tardivi ed è tra le prime cause di cecità irreversibile.

Per questo motivo, durante gli screening, invitiamo le persone a fare visite oculistiche periodiche per prendersi cura dei loro occhi”.

Delle 106 persone visitate, il 19% è stato rimandato al proprio medico di base, per patologie oculistiche che non sapevano di avere.

“A questa giornata, la prima del 2020, ne seguiranno altre nei prossimi mesi a Tarquinia e in vari comuni della nostra provincia – conclude World medical aid –. Un ringraziamento va al centro anziani, nella figura del presidente Carlo Meraviglia, e all’azienda Enovip.

Il loro sostegno ci ha dato la possibilità di acquistare e inaugurare un nuovo tonometro a soffio, in sostituzione di quello rotto. E un grazie va ai volontari che hanno dedicato la loro domenica a l’iniziativa: Andrea Andreani, Volfango Viola, Angelo Paladini, Claudio Bondi, Orietta Sterrantino, Alessandra Sissia e Nicola Lorusso”.

Associazione di volontariato World Medical Aid

 

 

 

ByAndrea Andreani

Alessandra Sissia una nostra volontaria si racconta

Di seguito riportiamo l’articolo scritto dalla nostra volontaria Sissia Alessandra ortottista che ha partecipato ad una missione in Costa d’Avorio.

Ortottista ed assistente in oftalmologia, da ventuno anni svolge la sua professione presso uno studio a Roma.
Si presta per aiutare gli altri mettendo a disposizione le sue esperienze e capacità lavorative

“Ho sempre voluto fare qualcosa per chi fosse bisognoso di aiuto, per chi non è stato fortunato come me. Sono un ortottista ed assistente in oftalmologia e lavoro in uno studio oculistico di Roma da ventuno anni. Non molto tempo fà, tramite facebook, sono venuta a conoscenza dell’associazione WORLD MEDICALAID Onlus. Da subito mi sono appassionata a ciò che pubblicavano e così ho cominciato a seguire on line le loro attività di volontariato in Africa. Quando poi ho letto che ricercavano figure di ortottisti ed oculisti per una missione ad Abdijan in Costa d’Avorio, ho chiesto immediatamente informazioni a Claudio Bondi, il referente dell’associazione. Già dopo il primo contatto telefonico, ho maturato la consapevolezza che avrei voluto far parte del gruppo che avrebbe partecipato alla missione e…così è stato! Avendo la possibilità economica per affrontare le spese del viaggio, ho deciso di intraprendere questa nuova avventura e così ho fatto le vaccinazioni previste, il visto ed infine… il fatidico biglietto! L’adrenalina e la voglia di partire è stata da subito tantissima ma, allo stesso tempo però, era tanto anche il timore di non essere all’altezza di affrontare una simile esperienza. Non ero mai stata in Africa e non avevo mai affrontato un viaggio così lungo, inoltre non conoscevo i volontari che come me avrebbero preso parte alla missione. Mi sono subito rasserenata quando, giunta in Aeroporto ho fatto la conoscenza del gruppo di persone con le quali avrei condiviso questa mia incredibile esperienza di volontariato. Dopo una giornata di viaggio, arriviamo ad Abdijan presso il convento delle suore passioniste che ci ha ospitato. Il mattino seguente ci svegliamo presto, si perchè in Africa alle 4.30 è già giorno… colazione e poi a piedi verso l’ospedale. Si è sparsa in fretta la notizia del nostro arrivo e già dal nostro primo giorno in ospedale, con la mia collega Martina Pelorosso, abbiamo visitato molti pazienti in attesa per le cure. Nei giorni successivi, con nostra grande soddisfazione, l’affluenza dei pazienti soprattutto bambini è cresciuta molto. In questi posti, si rimane colpiti per quanto la gente sia sempre paziente, gentile e cordiale anche di fronte alle difficoltà. Le scuole costano molto e per la maggior parte dei bambini è impossibile frequentarle, questa è una delle cause di tanto analfabetismo. I villaggi non sono altro che baracche, i rifiuti anzichè essere smaltiti vengono bruciati e la tanta povertà si riflette negli occhi di adulti e bambini…occhi che non potrò mai dimenticare. Questa meravigliosa avventura mi ha riempito il cuore e mi ha reso ancora più consapevole di quanto sia stata fortunata nella vita ed è per questo che ringrazio la World Medical Aid ed il suo referente Claudio Bondi per per avermi dato l’opportunità di partecipare a questa missione. Ringrazio Martina, la mia fantastica collega, Orietta che ci ha accompagnato e supportato e le suore passioniste che ci hanno accolto con affetto ed amore facendoci sentire a “casa”. Invito chiunque fosse interessato a partecipare ad una missione o ad una adozione scolastica, a contattare l’associazione World Medical Aid Onlus o Claudio Bondi all’indirizzo email info@ worldmedicalaid.org. INSIEME SIAMO UNA SQUADRA FORTISSIMA, UNITI PER L’AFRICA!”

Una bella testimonianza dell’operato della nostra associazione di volontariato che si occupa di missioni umanitarie in Africa. Un ringraziamento ad Alessandra

ByAndrea Andreani

I banchi per la seconda elementare offerti da World Medical Aid

“Les tables bancs pour la classe de CP2 offert par Word Medical AID” (I banchi per la seconda elementare offerti da World Medical Aid).

Abbiamo ricevuto questa bella notizia dalla “Ecole maternelle Santa Maria Goretti” di Abidjan (Costa d’Avorio). La scuola è gestita da una missione di Suore Passioniste ed assistita dalla nostra associazione di volontariato World Medical Aid.

World Medical Aid sostiene la missione con interventi sanitari. Lo scorso anno in una di queste missioni le suore hanno fatto presente la difficoltà dei bambini per le loro attività scolastiche di base, non avendo banchi sufficienti o in pessime condizioni. World Medical Aid decise allora di convogliare tutti i ricavati dello scorso anno da mercatini, quote associative annuali, donazioni volontarie, salvadanai per cercare di dare ai bambini un buon arredo per i loro studi. Con i fondi ricavati è stato concordato il lavoro con un falegname del posto. Nelle foto i risultati concreti.

Dott. Vincenzo Meschini

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi